Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in /var/ftp/assoviaggi/config.inc.php on line 186 Contratto di viaggio-Assoviaggi: 'Proposta e conferma tutelano maggiormente adv e clienti' | ASSOVIAGGI


Contratto di viaggio-Assoviaggi: 'Proposta e conferma tutelano maggiormente adv e clienti'

Previsti alcuni nuovi elementi obbligatori che devono essere sottoscritti dal cliente

Un contratto di viaggio (per i pacchetti turistici) quello redatto da Assoviaggi, che è stato realizzato in collaborazione con Fiavet ed Adiconsum. E' stato distribuito e pubblicato sul sito dell'associazione. Come illustrato dal presidente, Gianni Rebecchi, "prevede alcuni nuovi elementi obbligatori che devono essere sottoscritti dal cliente, sono stati, inoltre, predisposti i moduli per i servizi turistici collegati", nel rispetto degli obblighi che la direttiva europea impone per chi gestisce i servizi turistici collegati, con il punto fisico o online. Più che un contratto si tratta di un obbligo di dover esplicitare alcune caratteristiche dei servizi che si stanno vendendo.

 

Per esempio nel caso della vendita di un volo e di un servizio aggiuntivo "il veditore ha l'obbligo di segnalare al consumatore che si tratta di un servizio turistico collegato e il consumatore ha diritto alla protezione per insolvenza", spiega Rebecchi.

 

In cosa si differenzia il contratto redatto da Assoviaggi rispetto a quelli delle altre associazioni di categoria? "Nel nostro caso abbiamo mantenuto la medesima modalità di prima - spiega Rebecchi a Guida Viaggi -, ossia quella che prevedeva sia la proposta di compravendita sia la conferma del pacchetto turistico", in linea con quanto era in vigore prima che venisse emanata la nuova direttiva europea, quando esisteva un contratto unico redatto dalle associazioni di categoria.

 

Assoviaggi ha quindi mantenuto i due moduli distinti, "infatti il cliente che entra in adv dà il mandato perchè l'agente di viaggi gli prenoti il pacchetto, firma la proposta di pacchetto turistico dove esprime dettagli e richieste specifiche, che sia l'hotel fronte mare o il menù vegano. Non è detto che quei servizi siano subito disponibili, pertanto si deve attendere la riconferma - prosegue Rebecchi -. Tra conferma e firma della proposta intercorre un tempo per sviluppare la procedura di vendita. All'adv viene dato il mandato per acquistare per conto del cliente e poi sottoscrivere la conferma. Nella stesura del nuovo contratto abbiamo mantenuto le stesse linee e la stessa logica".

 

Secondo Rebecchi "proposta+conferma tutelano maggiormente le adv, ma danno anche maggiore garanzia al cliente". Volendo fare un appunto, il manager guarda al mondo dell'online e, a suo dire, non gli sembra che "si sia attivato con queste modalità. Diversamente noi associazioni di categoria ci siamo date da fare", sottolinea.

 

stralcio da www.guidaviaggi.it

articolo di Stefania Vicini