Corrispettivi telematici. Rebecchi: 'Non è detto che il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate sia una semplificazione'

'Per le adv potrebbe essere positivo solo se fosse possibile trasmettere i corrispettivi attraverso i sistemi gestionali già in uso', dichiara il presidente Assoviaggi

"Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate offre un’alternativa all'obbligo di acquisto di un registratore di cassa telematico, ma non è detto che sia una vera semplificazione". Esordisce così Gianni Rebecchi, presidente di Assoviaggi, interpellato da Guida Viaggi in merito alla recente decisione presa in merito alla memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri, che potrà essere effettuata anche utilizzando una procedura web messa gratuitamente a disposizione dei contribuenti in area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate, utilizzabile anche su dispositivi mobili.

 

Quali buone nuove porta alle agenzie di viaggi il recente provvedimento? "Per le agenzie, infatti, la novità potrebbe essere positiva solo se fosse possibile trasmettere i corrispettivi attraverso i sistemi gestionali già in uso. Se invece, per adempiere all'obbligo, fosse necessario procedere all'inserimento ex-novo dei dati anche sulla piattaforma dell’Agenzia delle Entrate, sarebbe l’ennesima complicazione burocratica scaricata sulle spalle delle imprese - chiarisce Rebecchi -. Che già soffrono una burocrazia fiscale eccezionalmente complessa, fatta di decine di adempimenti che sottraggono ore di lavoro e risorse".

 

Il presidente di Assoviaggi non ha dubbi, "bisogna semplificare il sistema, non renderlo ancora più macchinoso. Per questo, come Assoviaggi, abbiamo chiesto il totale esonero, come per altro era già stato stabilito dal Dpr 696 del 1996, che escludeva dall'obbligo di certificazione fiscale dei corrispettivi le prestazioni rese dalle agenzie di viaggi e turismo concernenti la prenotazione dei servizi in nome e per conto del cliente", specifica Rebecchi.

 

Stralcio da www.guidaviaggi.it articolo pubblicato in data 24-04-19