Regolarizzazione PEC al Registro delle Imprese ENTRO il 1 ottobre

Convenzione a 10 euro/anno con CAF Confesercenti

RICHIEDI INFO PER LA CONVENZIONE ASSOVIAGGI

 

Entro il 1° OTTOBRE 2020 tutte le imprese sono obbligate a comunicare telematicamente al Registro delle Imprese il proprio indirizzo PEC (Domicilio Digitale), in modo da completare il processo di digitalizzazione nel rapporto tra Pubbliche Amministrazioni, imprese e professionisti.

 

 

La PEC aziendale NON DEVE ESSERE:

· una pec usata per più società appartenenti allo stesso gruppo;

· la pec del professionista che cura gli interessi dell'impresa;

· la pec dell'associazione di categoria alla quale l'impresa è iscritta.

 

 

Attenzione!

 

SANZIONI PREVISTE IN CASO DI INADEMPIMENTO

 

 

PER IMPRESE IN FORMA SOCIETARIA:

 

  • - raddoppio della sanzione prevista dall’art. 2630 c.c. (da 103,00 a 1.032,00 euro), quindi da 206,00 a 2.064,00 euro
  • - assegnazione d’ufficio di un nuovo e diverso domicilio digitale da parte del Registro del­le imprese, per il ricevimento di comunicazioni e notifiche

 

PER IMPRESE INDIVIDUALI:

  • - previa diffida ad adempiere entro 30 giorni, sanzione prevista dall’art. 2194 c.c. (da 10,00 a 516,00 euro), viene triplicata, quindi da 30,00 a 1.548,00 euro
  • - assegnazione d’ufficio di un nuovo e diverso domicilio digitale da parte del Registro delle Imprese, per il ricevimento di comunicazioni e notifiche

 

RICHIEDI INFO PER LA CONVENZIONE ASSOVIAGGI

 

Scarica la circolare informativa dell'Ufficio Legislativo Confesercenti

Documenti Allegati