Turismo Scolastico: Le Associazioni del Turismo Organizzato incontrano il Ministrano Garavaglia

Le Associazioni Aidit Federturismo Confindustria, Astoi Confindustria Viaggi, Assoviaggi Confesercenti, Fiavet Confcommercio, Maavi Conflavoro e Fto -Federazione Turismo Organizzato di Confcommercio hanno incontrato il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia per uno specifico approfondimento sulle criticità, necessità di sostegno e proposte di ripartenza del turismo scolastico.

 

1.000 imprese attive nei viaggi d’istruzione, con 8.000 lavoratori diretti e almeno 40.000 indiretti, restano imbrigliate in un infinito lockdown disposto per legge dal 23 febbraio 2020.

 

Oltre a ribadire l’urgente necessità di adeguati indennizzi per l’intero settore, del tax credit e di interventi per fronteggiare le criticità legate ai voucher, le Associazioni hanno anche ricordato che i viaggi d’istruzione assegnati tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 attraverso regolari bandi di gara non si sono mai potuti svolgere. Tale circostanza ha fatto precipitare istituti scolastici e agenzie in un vortice di contenziosi in tutto il territorio nazionale, lasciando le imprese in grave difficoltà finanziaria a causa degli impegni già presi con i fornitori, spesso di altri Paesi.

 

Nel corso dell’incontro le Associazioni hanno presentato proposte anche per ridare una prospettiva alle imprese operanti nel comparto, tra le quali la possibilità di estendere il periodo utile per effettuare i viaggi di istruzione nel corso dell’anno e di consentire la loro realizzazione nelle nostre meravigliose città d’arte già dalla prossima primavera.

 

Il Ministro Garavaglia ha infine accolto la richiesta delle Associazioni impegnandosi ad attivare nel prossimo mese di gennaio un tavolo di confronto sul turismo scolastico, coinvolgendo il Ministero dell’Istruzione.